360 gradi di bellezza – Enzo Rinella a Isnello nel giorno della memoria.

Siamo a Isnello in pieno Parco delle Madonie un vero e proprio anfiteatro naturale formato da rocce calcaree o silicee. Caratterizzato da una morfologia difforme: di aspra natura calcarea al centro, più dolce nelle zone periferiche di origine argillo-sabbiosa.

 

 

 

Un agglomerato di case, un ammasso di vita quotidiana, viuzze ancheggianti e preziosi scrigni di angoli suggestivi, protetto dalla possente mole della Montagna Grande e dominato dall’antico castello bizantino. È Isnello, Menzil al Himar  secondo gli Arabi“paese antichissimo e perciò pieno di profonda nobiltà (Carlo Levi)”.

La Chiesa di Santa Maria Maggiore che domina l’abitato, con il suo ampio prospetto, impreziosito dalla guglia del campanile ricoperta da maioliche colorate. Custode di pregevoli tele settecentesche, di una quattrocentesca Croce pensile bifrontale, il Crocifisso ligneo del 1625, vicino allo stile artistico di fra’ Innocenzo da Petralia.

Nel Giorno della Memoria 2018 i 360 gradi di bellezza sono impreziosite dalla voce dell’attore palermitano Enzo Rinella che ci regala una grande emozione con un breve monologo tratto dal Mercante di Venezia, opera teatrale di William Shakespeare.

Antonino Schiera