Premi e Concorsi- Ecco tutti i protagonisti del premio Giuseppe Antonio Borgese e Pietro Carrera

Giuseppe_Manitta
Giuseppe Manitta

Il Convivio Editore e l’Accademia Internazionale Il Convivio sono i promotori dei due premi letterari dedicati a due personaggi siciliani Giuseppe Antonio Borgese e Pietro Carrera. La giornata conclusiva si è svolta 15 giugno al Palazzo della Cultura di Catania, nella sala convegni Concetto Marchesi. Era presente un pubblico numeroso ed attento, che ha seguito con interesse tutto lo svolgimento della manifestazione.

Quest’anno hanno ricevuto riconoscimenti personaggi di primo piano della cultura italiana e internazionale. La giuria, presieduta da Giuseppe Manitta, era composta da Pietro Russo, da Francesca Luzzio (clicca qua per conoscerla meglio) e da Lucia Paternò, la quale ha avuto il non facile compito di selezionare le opere partecipanti ai concorsi.

Con riferimento al concorso Giuseppe Antonio Borgese, per i testi teatrali, il primo premio è andato a Roberto Giardina scrittore che vive a Berlino, con Monologo con figlio; secondo posto Vincenza Campopiano, Civitavecchia, con Dal cimitero delle Fontanelle e Per grazia ricevuta; terza posizione Emanuela Antonia Rosina, Milano, con Caro me stesso; quarta posizione  Patrizio Pacioni, Brescia, con Amaranto (Amaro amianto) infine al quinto posto si è classificato Giancarlo Telloli, Aosta, con All’alba della notte.

FB_IMG_1560185869796.jpg
Francesca Luzzio

Il Premio del presidente della giuria è andato ad Agatino Vittorio, Catania, con Mao e la mafia. Per la sezione saggio il primo premio a Maria Rosaria D’Uggento, Roma, con Il filosofo edificante. Su Spinoza; il secondo premio a Silvana Bedodi, Cuneo, con Le intellettuali del Medioevo, terzo premio ex equo ad Andrea MassardoCarrù, con Italia. Un possibile laboratorio per il superamento del welfare state, e Carmelo La Torre, Fano, con Il giorno dopo”.

Premio_Giuseppe_Antonio_BorgeseCon riferimento al Premio Pietro Carrera, invece per silloge di poesia, il primo posto ex-equo è stato assegnato a Maciej Durkiewicz,Varsavia, con 89 notifiche di amore non lette e a Fabia BaldiPiombino, con Come un’ala di rondine; secondo posto Diego BaldassarrePistoia, con 6090-Sessanta novanta; terzo premio a Roberta D’Aquino, Treviso, con Un istante di grazia; quarto premio ex-equo a Giancarlo StoccoroSpino d’Adda, con Il privilegio dei sostantivi e Joan Josep Barcelò i BauçàPalma di Maiorca, con Elettronegatività; quinto premio a Biagio Accardo, Santa Ninfa, con A più tremanti mani.

Premio del presidente della giuria a Francesco D’EpiscopoSalerno, con Sulla soglia del domani.

Galleria fotografica con tutti i protagonisti del pomeriggio culturale a Catania