Premi e Concorsi – Il premio nazionale di poesia Himera giunge alla sua IX edizione.

Si avvicina la data di scadenza per presentare le opere partecipanti alla IX edizione del Premio Nazionale di Poesia Himera, organizzato dall’Associazione Termini d’Arte, fissata il giorno trentuno ottobre duemilaventuno. Un lungo e certosino lavoro a cura della presidentessa dell’associazione e ideatrice del premio la poetessa Rita Elia, che anche quest’anno si presenta ai poeti e agli appassionati di poesia con un programma articolato e ben definito. Il premio è costituito da quattro sezioni e prevede la premiazione finale nel mese di Aprile 2022. Due sono le prestigiose giurie: quella poetica presieduta dal prof. Tommaso Romano con Maria Patrizia Allotta, Rita Elia, Giuseppe Bagnasco e Ciro Spataro e quella della sezione speciale presieduta dal prof. Nunzio Allegro, con Flora Rizzo e Manuela Sinatra.

Ho chiesto alla poetessa Rita Elia quali sono le sue sensazioni in questo momento particolare caratterizzato dalla pandemia e quale messaggio vuole rivolgere ai poeti attraverso la sua iniziativa culturale. Ecco la sua risposta riportata in corsivo.

Rita Elia

Dietro il ruolo di una presidente c’è principalmente la donna e la poetessa e le mie sensazioni in questo momento storico sono quelle di una persona sensibile agli avvenimenti, che hanno investito il pianeta e che ci fanno interrogare sul futuro dell’umanità intera.
Quando si vivono forti emozioni, sia in negativo che in positivo, fare poesia è il mezzo catartico che aiuta ad esprimere se stessi.
La poesia è un atto creativo e costruttivo e osservando quanto stiamo vivendo non c’è luogo migliore della nostra interiorità per rigenerarci ed uscire dall’impasse cui ci costringe questa quotidianità alienante.
Quel che mi sento di dire ai poeti e anche a me stessa è: entriamo nell’intimo di noi, traiamo la nostra essenza che è l’Amore Universale e doniamo agli altri i sentimenti che ci accomunano, insieme ai sogni, alle speranze e alle certezze d’amore.

A seguire pubblico il bando integrale scaricabile del premio:

Premi e concorsi – Cerimonia di premiazione XI Premio Internazionale di Poesia Circolare e conferimento del premio speciale al professore Tommaso Romano

Il 25 luglio 2021 si è svolta la cerimonia di premiazione dell’XI premio internazionale di poesia circolare. I poeti partecipanti e gli undici finalisti si sono dati appuntamento nel rigoglioso giardino del museo Epicentro a La Gala frazione Barcellona Pozzo di Gotto, dando vita ad un pomeriggio poetico molto partecipato e carico di intense emozioni. Artefice del premio è l’artista siciliano Nino Abbate (nella foto in alto in evidenza), che ha magistralmente condotto la serata coadiuvato da Salva Mostaccio, Valentina Certo, Cristina Saja e Rosario Andrea Cristelli. Per l’occasione è stato presentato il libro ricco di immagini scritto da Nino Abbate, che racconta la vita, storia e passione del premio Poesia Circolare lungo un percorso che va dal 2010 al 2020. Il tutto impreziosito dalla coreografica istallazione circolare I fremiti del cuore di Nino Abbate e Salva Mostaccio e dalla presenza di un pubblico attento e numeroso.

Durante la manifestazione è stato assegnato il Premio Speciale al professore Tommaso Romano docente, scrittore, direttore della casa editrice Thule, dal 1971 anno in cui sedicenne fondò le Edizioni Thule da vent’anni Fondazione Thule Cultura. A consegnare il premio è stato il senatore Domenico Nania, presente durante tutta la manifestazione. Il riconoscimento, secondo gli organizzatori del premio, sottolinea il valore di “una importante impresa culturale siciliana, conosciuta e apprezzata in Italia e nel mondo con oltre mille titoli in catalogo e la rivista Spiritualità e letteratura. Un movimento di cultura che si deve a Tommaso Romano che è poeta e saggista di qualità, ha avuto ed ha prestigiosi incarichi pubblici ed è animatore di preziose iniziative culturali”

Galleria Fotografica

Ho chiesto al professore Tommaso Romano quale significato rappresenta il riconoscimento e di illuminarci con alcuni pensieri sulla poesia: “Ho provato un grande piacere nel ricevere questo riconoscimento, per la qualità degli artisti organizzatori. Sono particolarmente grato per il fatto che il mio impegno in ambito culturale sia stato premiato, ma non solo il mio, anche quello dei poeti che hanno arricchito la manifestazione con le loro opere. Questo evento è la celebrazione della memoria e del ricordo anche attraverso la presentazione del libro di Nino Abbate, che ripercorre egregiamente i dieci anni del premio, il tutto collegato ad una virtuosa proiezione nel futuro caratterizzato dalla libertà, dall’indipendenza, dal coraggio di chi coltiva un approccio umanistico alla vita. Tengo a sottolineare – continua Tommaso Romano – l’importanza della circolazione delle idee e della poesia che rappresenta l’anima umana, non necessariamente riconducibile all’utile, la poesia è sentinella e coscienza del pensiero umano. I poeti che esprimono i sentimenti e il pensiero argomentato, che scaturiscono dalla visione personale del mondo. E ancora il travaglio, la ricerca del senso proprio e comune all’interno della propria esistenza unica e irripetibile, che va giocata al meglio attraverso un cammino che prevede anche le inevitabili cadute. Il punto è cercare di trovare la verità che, va ricercata dentro di noi attraverso la sintesi e la visione, partendo anche dalle piccole cose. Le piccole cose, i dettagli che hanno anche loro un senso e rivolgo un invito ai poeti di leggere molto perché la poesia, anche la loro poesia possa arrivare a dire qualcosa. I poeti, e chiudo, li immagino come fossero un’antenna che capta e amplifica contemporaneamente i sentimenti, le sensazioni, le atmosfere, le percezioni sia nei momenti di sofferenza, sia nei momenti di gioia”.

Ma torniamo alle poesie e ai poeti premiati non prima di avere ringraziato la Presidente Associazione culturale Epicentro Salva Mostaccio e il Fondatore Museo Epicentro Nino Abbate, per il supporto ricevuto nella realizzazione di questo post.

Myriam De Luca

Prima Classificata, Myriam De Luca con la poesia Libertà è diversità. Motivazione: con parole intense, cariche di pathos e struggenti, l’autore di questa lirica racconta le bellezze e le contraddizioni di una terra antica e mitica come la Sicilia. Leggere i versi della poesia significa addentrarsi con spirituale leggerezza tra profumati cespugli di more e colorate ginestre. Sembra percepire il vento che scompiglia lacrime, capelli e pensieri. “Libertà è diversità” è un viaggio ancestrale ed ascendente che dalla materia giunge alla sostanza delle cose, in cui la terra si trasforma, mutando in molteplici ombre e forme, diventando metafora della vita stessa.

Commissione Esaminatrice Valentina Certo, Storica dell’arte.

Premio Museo Epicentro, Myriam De Luca con la poesia Libertà è diversità


Sergio Camellini

Secondo classificato, Sergio Camellini con la poesia Acqua, luce al sole, respiro all’aria. Motivazione: la poesia “acqua, luce al sole, respiro all’aria” è una riflessione sull’equilibrio labile e delicato tra uomo e natura. Una critica attenta sulla società odierna che spesso sottrae linfa vitale alla terra per il proprio tornaconto senza pensare al futuro e alle disastrose conseguenze. Un’invettiva all’uomo che deturpa il verde, inquina i mari e gli oceani, contamina l’aria con veleni atmosferici che ci hanno privato quasi della luce del sole. L’autore spera in una presa di coscienza e posizione affinché la situazione possa migliorare per non dover migrare in altri mondi possibili.

Commissione Esaminatrice Valentina Certo, Storica dell’arte.


Daniela Barone

Terza classificata, Daniela Barone con la poesia Autisticando. Motivazione: una tematica complessa come quella dell’autismo, viene affrontata nella poesia “Autisticando” con parole leggere e allo stesso tempo di toccante emozione. Racconta di una bambina color blu cobalto che affronta le prime avversità della vita, con tenacia e gioia ma spesso quasi costretta in un mondo invalicabile che hanno costruito per lei. Tra realtà, sogni e colori, l’autrice si immerge e trascina il lettore in un mondo difficile ma fantasioso, dove disegnare il mare e una barchetta porta a naufragare verso mondi da inventare. Perché “anche la libertà vuole i suoi tempi”. Una poesia attuale, che offre uno spaccato critico e reale sull’autismo.

Commissione Esaminatrice Valentina Certo, Storica dell’arte.


Lucia Lo Bianco

Premio della Critica, Lucia Lo Bianco con la poesia E fu Capaci a scrivere memoria. Motivazione: per la rappresentazione netta di un dramma nazionale, a partire da “un colpo”, inflitto all’intera società. Un colpo estremo che ha segnato la storia della Giustizia. Un fallimento di Stato. Un colpo che continua a pesare. Affinché sia sempre viva la memoria, soprattutto per le nuove generazioni, per non vanificare quella sofferenza causata da quella vile strage di Capaci del 23 maggio 1992.

Commissione Esaminatrice Rosario Andrea Cristelli, Architetto.


Grazia Dottore

Premio “Milena Milani”, Grazia Dottore con la poesia Sogno in agrodolce. Motivazione: per la magia del sogno vissuto al limite con la realtà, unendo le sue qualità dicotomiche dell’agro e del dolce in una sensazione unica dell’agrodolce; per le emozioni, la grinta e la caparbietà sprigionata dalle parole scelte per la composizione poetica. Per la struttura temporale circolare che lega la scena del sogno alla cruda realtà, quella cruda realtà tanto cara a Milena Milani, donna intellettuale nota anche per la sua caparbietà.

Commissione Esaminatrice Rosario Andrea Cristelli, Architetto.


Hanno ricevuto la menzione d’onore: Cetti Perrone con la poesia Raggio di Sole, Maria Rita Massetti con la poesia S’accende la notte, Roberto Crinò con la poesia Il cerchio, Pietro Vizzini con la poesia Campo 87 (Covid-19 cimitero di Milano), Giovanni Macrì con la poesia Sale amaro, Melania Rossello con la poesia La mia isola, Palma Civello con la poesia Danzando col sole.

Galleria Fotografica

Premi e Concorsi – IX Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”: il verbale di Giuria

Pubblico il verbale del IX Premio Nazionale di Poesia L’arte in versi, organizzato dall’Associazione Culturale Euterpe diretta dallo scrittore e promotore culturale Lorenzo Spurio.


Associazione Culturale Euterpe

VERBALE DI GIURIA

La nona edizione del Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”, bandita a gennaio 2020 e con scadenza di partecipazione fissata al 15/05/2020, poi prorogata al 30/09/2020, ha visto l’ottenimento dei patrocini morali dei seguenti enti istituzionali: Regione Marche, Assemblea Legislativa della Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Ancona, Comune di Jesi e Comune di Senigallia. Finanche – in relazione all’assegnazione di alcuni Premi Speciali (fuori concorso) – sono stati ottenuti i Patrocini Morali della Regione Puglia, del Comune di Ruvo di Puglia, del Comune di Polignano a Mare, della Città Metropolitana di Bari, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, del Comune di Palermo, della Città Metropolitana di Palermo, dell’Università di Palermo, del Comune di Saronno, della Provincia di Varese e della Città Metropolitana di Roma.

L’organizzazione del Premio, in sinergia e mutua collaborazione con alcune associazioni culturali che perseguono finalità comuni, ha deciso di…

View original post 2.928 altre parole

Premi e concorsi – Sono stati assegnati i riconoscimenti relativi al 46°Premio Internazionale di Poesia Città di Marineo

Marineo non dimentica il suo Premio ma, a causa della situazione che il Paese sta vivendo per l’epidemia da Covid – 19, la premiazione e la rassegna ad essa collegati saranno rinviate al mese di settembre 2021, per consentire la grande partecipazione di pubblico che ha sempre contraddistinto questo evento.

Quest’anno, per la 46^ edizione, il premio Internazionale è stato assegnato allo scrittore Valerio Massimo Manfredi, uno dei divulgatori culturali più noti al grande pubblico italiano.

[CONTINUA] sulla pagina di Culturelite il social magazine dedicato alla buona cultura in tutte le sue forme del Professore Tommaso Romano.

(nella fotografia in evidenza il poeta Mario Tamburello viene premiato dal Professore Tommaso Romano e da Katiuska Falbo nell’edizione numero 43 del premio)

Premi e Concorsi – XI Edizione del Premio Nazionale di poesia Arenella Città di Palermo [BANDO]

Katiuska Falbo
Katiuska Falbo

Ci siamo quasi anche quest’anno! Presentato da Katiuska Falbo, il Premio Nazionale di Poesia Arenella Città di Palermo, giunge alla sua undicesima edizione.

“Questo premio vuole essere innanzitutto la constatazione che ancora rimangono fermenti culturali che vanno assecondati, stimolati per poter vivere sempre la stagione delle nostre emozioni, delle nostre trepidazioni che devono accompagnarci quotidianamente. Abbiamo colto nell’identità di una borgata della città quell’occasione, che ci deve permettere di andare avanti sulla strada dell’arte, ma anche della tradizione, della storia e della cultura della gente. Il nostro motto, l’eco è spesso più bella che la voce da essa ripetuta, esprime l’augurio che ciò possa realizzarsi con il sincero aiuto di chi ha cuore le sorti del nostro patrimonio culturale”. Così scrive il Dr. Francesco Anello, Presidente dell’Associazione Culturale Palermo Cult Pensiero che organizza il premio.

Bando XI premio letterario Arenella Città di Palermo

Ritenuto da molti l’evento culturale di poesia più qualificato della città, per lo spessore dei suoi protagonisti, in giuria il Prof. Salvatore Di Marco, il Prof. Tommaso Romano, il Prof. Ciro Spataro, la D.ssa Rita Cedrini, la D.ssa Eliana Calandra, ha già visto premiati e protagonisti personaggi noti come Vincenzo Morgante, ex caporedattore RAI, il Principe di Villafranca Francesco Alliata, il musicista Marco Betta, lo scrittore e poeta Biagio Balistreri.

Il premio vuole essere un importante riconoscimento agli artisti che in tutta Italia promuovono e coltivano l’arte poetica, a cui verranno consegnate targhe e riconoscimenti. E’ importante sottolineare che la manifestazione è titolata ad una delle più belle borgate cittadine, nata sul mare, a significare come molte volte l’arte poetica possa essere espressione di stimolo e sviluppo socioculturale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il bando del premio letterario è scaricabile cliccando su questo link Bando XI premio letterario Arenella Città di Palermo

Premi e Concorsi- Ecco tutti i protagonisti del premio Giuseppe Antonio Borgese e Pietro Carrera

Giuseppe_Manitta
Giuseppe Manitta

Il Convivio Editore e l’Accademia Internazionale Il Convivio sono i promotori dei due premi letterari dedicati a due personaggi siciliani Giuseppe Antonio Borgese e Pietro Carrera. La giornata conclusiva si è svolta 15 giugno al Palazzo della Cultura di Catania, nella sala convegni Concetto Marchesi. Era presente un pubblico numeroso ed attento, che ha seguito con interesse tutto lo svolgimento della manifestazione.

Quest’anno hanno ricevuto riconoscimenti personaggi di primo piano della cultura italiana e internazionale. La giuria, presieduta da Giuseppe Manitta, era composta da Pietro Russo, da Francesca Luzzio (clicca qua per conoscerla meglio) e da Lucia Paternò, la quale ha avuto il non facile compito di selezionare le opere partecipanti ai concorsi.

Con riferimento al concorso Giuseppe Antonio Borgese, per i testi teatrali, il primo premio è andato a Roberto Giardina scrittore che vive a Berlino, con Monologo con figlio; secondo posto Vincenza Campopiano, Civitavecchia, con Dal cimitero delle Fontanelle e Per grazia ricevuta; terza posizione Emanuela Antonia Rosina, Milano, con Caro me stesso; quarta posizione  Patrizio Pacioni, Brescia, con Amaranto (Amaro amianto) infine al quinto posto si è classificato Giancarlo Telloli, Aosta, con All’alba della notte.

FB_IMG_1560185869796.jpg
Francesca Luzzio

Il Premio del presidente della giuria è andato ad Agatino Vittorio, Catania, con Mao e la mafia. Per la sezione saggio il primo premio a Maria Rosaria D’Uggento, Roma, con Il filosofo edificante. Su Spinoza; il secondo premio a Silvana Bedodi, Cuneo, con Le intellettuali del Medioevo, terzo premio ex equo ad Andrea MassardoCarrù, con Italia. Un possibile laboratorio per il superamento del welfare state, e Carmelo La Torre, Fano, con Il giorno dopo”.

Premio_Giuseppe_Antonio_BorgeseCon riferimento al Premio Pietro Carrera, invece per silloge di poesia, il primo posto ex-equo è stato assegnato a Maciej Durkiewicz,Varsavia, con 89 notifiche di amore non lette e a Fabia BaldiPiombino, con Come un’ala di rondine; secondo posto Diego BaldassarrePistoia, con 6090-Sessanta novanta; terzo premio a Roberta D’Aquino, Treviso, con Un istante di grazia; quarto premio ex-equo a Giancarlo StoccoroSpino d’Adda, con Il privilegio dei sostantivi e Joan Josep Barcelò i BauçàPalma di Maiorca, con Elettronegatività; quinto premio a Biagio Accardo, Santa Ninfa, con A più tremanti mani.

Premio del presidente della giuria a Francesco D’EpiscopoSalerno, con Sulla soglia del domani.

Galleria fotografica con tutti i protagonisti del pomeriggio culturale a Catania

 

 

Premi e Concorsi – Ecco i vincitori del X Premio Arenella Città di Palermo

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i vincitori del premio in oggetto.

  • Per la sezione poesia in lingua dialettale con la silloge Ncuntraju lu mari la Poetessa Maria Nivèa Zagarella (finalisti il Poeta Gaetano Capuano con la silloge ’Ncàlia ‘ncàlia ed il Poeta Vincello Aiello con la silloge Faiddi di ciatu).
  • Per la sezione poesia in lingua italiana con la silloge Il mio tempo la Poetessa Maria Concetta Borgese (finalisti il Poeta Antonino Causi con la silloge Ogni uomo ha la sua isola ed il Poeta Giuseppe Manitta con la silloge Gli occhi non possono morire).

Premi e Concorsi – Programma 2019 del X Premio Arenella Città di Palermo

Ricevo e volentieri pubblico il programma della X Edizione del Premio Arenella Città di Palermo (per altre info clicca qua)

Sponsor dell’iniziativa il dottor Vincenzo Tramuto Agente Delegato della Zurich Italia

ZurichZurich_Agenzia_Pa010_Dott._Tramuto_Vincenzo

Con il Patrocinio di:

C:\Users\Francesco Anello\Desktop\PREMIO 2019\LOGHI PREMIO\Assemblea_Regionale_Siciliana[1].png C:\Users\Francesco Anello\Desktop\PREMIO 2019\LOGHI PREMIO\logo20090911[1].gif C:\Users\Francesco Anello\Desktop\2019-LOGO.jpg C:\Users\Francesco Anello\Desktop\PREMIO 2019\LOGHI PREMIO\_02042016104925[1].jpg C:\Users\Francesco Anello\Desktop\PREMIO 2019\LOGHI PREMIO\logoregione.Turismo.tif

PREMIO ARENELLA CITTA’ DI PALERMO – IL DECENNALE 2010-2019

Palazzo delle Aquile – Sala delle Lapidi- Piazza Pretoria-Palermo

Venerdì 31 Maggio 2019 ore 16,00

Programma

Presentazione: Dr. Francesco Anello : Presidente Ass. Culturale “ Palermo Cult Pensiero”

Saluto delle Autorità:

On.Prof. Leoluca Orlando – Sindaco della Città di Palermo

On . Dr. Salvatore Orlando- Presidente del Consiglio Comunale di Palermo

Dr. Giuseppe Fiore- Presidente Settima Circoscrizione Comune di Palermo

Dr. Rosario Arcoleo- Presidente Settima Commiss. Affari Generali Comune di Palermo

Presentazione della Giuria:

D.ssa Eliana Calandra- Direttrice Archivio storico Comune di Palermo

D.ssa Rita Cedrini-Antropologa e docente Università degli Studi di Palermo

Prof. Tommaso Romano-Saggista e Scrittore fondatore della casa editrice La Thule di Palermo

Prof.Ciro Spataro- Storico,fondatore del Premio Letterario Città di Marineo

Prof. Salvatore Di Marco (Presidente della Giuria) critico letterario, scrittore e poeta

Intervento del Prof. Salvatore Di Marco : Presidente della Giuria del “ Premio Arenella-Città di Palermo “

Omaggio a Pietro Mignosi di Tommaso Romano

Premiazione dei Finalisti del “Premio Arenella Città di Palermo”

Premiazioni del decennale

Premiazione e Consegna della “ Targa Speciale Alberto Prestigiacomo” a

Evelina Santangelo, Domenica Perrone e Giuseppe Maurizio Piscopo

Con: Carmelo Caruso- Roberto Lagalla-Mario Modestini-Padre Francesco Lomanto-Vincenzo Morgante-Giulio Perricone- Salvatore Lo Bue-Gaetano Lo Manto- Mario Di Liberto-Nicola Locorotondo- Manlio Corselli-Tano Gullo-Maria Antonietta Spadaro -Pippo Madè-Padre Cosimo Scordato-Maria Concetta Di Natale-Rino Martinez-Vincenzo Fardella- Giuseppe Milici-Giuseppe Modica-Pasquale Hamel- Letizia Battaglia-Martino Lo Cascio-Marco Romano-Maria Elena Volpes-Giovanni Ruffino-Marco Betta

Letture : Francesca Guajana.

Con la partecipazione straordinaria del Gruppo Tetra Kordes (strumenti di pizzico) del Conservatorio V. Bellini di Palermo

Conduce Katiuska Falbo

Premi e Concorsi – Giunge alla sua decima edizione il Premio Nazionale di poesia “Arenella Città di Palermo” [VIDEO].

Si svolge anche quest’anno a Palermo, indetto dall’Associazione Palermo Cult Pensiero, il cui presidente è il dottor Francesco Anello, il Premio Nazionale di Poesia “Arenella Città di Palermo”, giunto quest’anno alla decima edizione.

Ritenuto da molti l’evento culturale di poesia più qualificato della città, per lo spessore dei suoi protagonisti, in giuria il Prof. Salvatore Di Marco, il Prof. Tommaso Romano, il Prof. Ciro Spataro, la D.ssa Rita Cedrini, la D.ssa Eliana Calandra, ha già visto premiati e protagonisti personaggi noti come Vincenzo Morgante, ex caporedattore RAI, il Principe di Villafranca Francesco Alliata, il musicista Marco Betta, lo scrittore e poeta Biagio Balistreri.

Il premio vuole essere un importante riconoscimento agli artisti che in tutta Italia promuovono e coltivano l’arte poetica, a cui verranno consegnate targhe e riconoscimenti. E’ importante sottolineare che la manifestazione è titolata ad una delle più belle borgate cittadine, nata sul mare, a significare come molte volte l’arte poetica possa essere espressione di stimolo e sviluppo socioculturale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il bando del premio letterario è scaricabile cliccando su questo link BANDO-X-PREMIO-LETTERARIO-2019

Premi e Concorsi – IV Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella: ecco i finalisti

Antonietta_Greco_Giannola_Orazio_Santagati
Antonietta Caterina Greco Giannola e Orazio Santagati

Si svolgerà il 24 novembre prossimo, alle ore 16.00, presso la sala dedicata al compianto presidente della Regione Siciliana a Palazzo dei Normanni – Palermo, la premiazione del IV Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella.

Il programma prevede, in apertura, lo svolgimento del convegno “Il recupero del senso del dovere” ed a seguire la proclamazione dei vincitori assoluti nelle varie categorie previste dal concorso.

Ricordiamo che il premio letterario è ideato, promosso ed organizzato dalla Onlus Memoria nel cuore, il cui presidente è Orazio Santagati e la vice presidente è Antonietta Caterina Greco Giannola.

Ecco a seguire l’elenco dei finalisti:

Lucia Andreano: “A mani nude” (duetredue editore)

Federica Angeli: “A mano disarmata” (Baldini & Castoldi)

Giuseppe Baldassarro: “Questione di rispetto” (Rubbettino Editore)

Piersanti_Mattarella
Piersanti Mattarella

Giandomenico Belliotti: “Un sacrificio da non dimenticare” (articolo giornalistico dal periodico Il Finanziere)

Marco Benedettelli: “Chi brucia. Nel Mediterraneo sulle tracce degli harraga” (Vydia Editore)

Antonio Cannone: “Il caso Aversa tra rivelazioni e misteri” (Falco Editore)

Franco Casadidio: “L’impronta del diavolo” (Morphema editrice)

Franco Carollo: “Nove in un carretto” (Spazio cultura)

Asmae Dachan: “Il silenzio del mare” (Castelvecchieditore)

Paolo De Angelis: “Legittima offesa” (La Caravella editrice)

Flavia Filippi: “Arresto dell’ex guru delle staminali Davide Vannoni”

Sala_Protomoteca_Campidoglio_Roma
L’attore Enzo Rinella durante la premiazione nella II edizione del premio

Pierangela Fleri: “I nostri passi” (Il Convivio Editore)

Emanuele Insinna: “Perrafennula” (Thule edizioni)

Bruno La Rosa: “Doppio binario” (Alessandro Polidaro Editore)

Filomena Martire: “Mamma ‘ndrangheta”

Elia Minari: “Guardare la mafia negli occhi” (Rizzoli)

Enza Musolino, Nadia Rubino, Adriana Spagnuolo: “La storia degli affetti” (Edizioni TEKE)

Francesca Cinzia Nazzareno: “Lo scarabocchio” (Bonfirraro Editore)

Angela Nicoletti: “Quando le mafie si combattono a colpi di zappa” (articolo-inchiesta)

Rosanna Rivas: “Urlo rosa”

Antonella_Ricciardo_Calderaro
La scrittrice Antonella Ricciardo Calderaro durante la premiazione nella III edizione del premio

Riccardo Tessarini: “Stato d’abbandono” (Minerva edizioni)

 

 

Premi e Concorsi – Ecco il bando del IX Premio Letterario “Arenella Città di Palermo”.

Ricevo da parte del dottore Francesco Anello e pubblico volentieri, il seguente comunicato relativo al prestigioso “Premio Letterario “Arenella – Città di Palermo“.

Katiuska_Falbo_Francesco_Anello_Tommaso_Romano
La presentatrice Katiuska Falbo, il dottor Francesco Anello e il Professore Taommaso Romano nell’ultima premiazione presso la Sala delle Lapidi all’interno del Comune di Palermo.

Francesco Anello – “Il Premio di Poesia Arenella, rappresenta per l’Associazione culturale Palermo Cult Pensiero un ulteriore elemento di crescita e s’inserisce nell’ambito di un percorso ambizioso che mira a creare in seno alla società in cui viviamo, un rapporto dove la cultura del consenso e del confronto devono primeggiare se non altro per un dignitoso processo di crescita.
Nella fattispecie un premio di poesia rivolto ad una delle espressioni tipiche della città, qual è quella delle borgate marinare, vuole essere e diventare il riflesso di un percorso che nasce dalle istanze socio-culturali della periferia per poi allargarsi a divenire parte integrante del vivere cittadino, in un percorso culturale dove le istanze del territorio possono essere il fulcro della espressione artistica della città.

Francesco_Anello_Biagio_Balistreri_Premio_Arenella-e1486977458785
Al centro il poeta e scrittore Biagio Balistreri, vincitore nella VI edizione del premio con il libro di poesie “Il fabbricante di parole” Edito da Spazio Cultura. (fotografia di Elisa Sanfilippo)

Ecco perché ci facciamo carico di un processo di crescita che muovendo sin da oggi i primi passi possa approdare in un contesto sociale ad ampio respiro.
L’Arenella dunque, borgata marinara con il suo importante carico socio-culturale fatto di storia, tradizione, legata al suo mare ed ai suoi abitanti, vuole essere il punto di partenza e di riferimento di una crescita che deve avere come emblema, un momento artistico come il premio di poesia.
Premio di poesia che nasce in buone mani, visto il contesto in cui si svolge e vista il notevole spessore intellettuale dei suoi artefici (a partire dai componenti la Giuria) e che vuole esprimere l’interesse e l’orgoglio di una intera comunità verso l’arte e la cultura.”

Premi e Concorsi – La mia poesia “Nel margine del tuo universo” premiata al Premio Culturale Isola di Pino Fortini 2017.

FB_IMG_1526908798757.jpgIl giorno 15 dicembre alle ore 17,00 presso l’Archivio Storico del Comune di Palermo, Sala Almeyda, via Maqueda n° 157  (accanto alla chiesa di San Nicolò da Tolentino), si terrà la serata di proclamazione del Premio Culturale Isola di Pino Fortini 2017.

In questa occasione la mia poesia Nel margine del tuo universo, presente all’interno del mio ultimo libro di poesie “Frammenti di colore” Edizioni La Gru  è stata apprezzata dalla Giuria, e segnalata fra le opere premiate.
La poesia sarà letta e interpretata dall’attore Enzo Rinella.
Si invitano tutti gli amici che vorranno essere presenti e si ringrazia la giuria per l’attenzione per la mia produzione letteraria.

 

 

 

Premi e Concorsi – Antonino Schiera con Frammenti di colore (Edizioni La Gru) vince la targa FINALISTA Premio Piersanti Mattarella 2016 per la sezione poesie

Sorgente: Antonino Schiera con Frammenti di colore (Edizioni La Gru) vince la targa FINALISTA Premio Piersanti Mattarella 2016 per la sezione poesie