360 gradi di bellezza – Mondello e il suo promontorio che Johann Wolfgang Goethe ammaliarono.

Il Montepellegrino visto da Mondello ha assunto, per un magico, scherzoso, gioco della natura la forma di un cane accucciato. Non possiamo sapere se questa era la prospettiva dalla quale Johann Wolfgang Goethe lo osservava. “Montepellegrino? Il più bel promontorio del mondo” vergò lo scrittore, poeta e drammaturgo tedesco nel suo libro Viaggio in Italia. 

Quasi in cima al monte sorge il Santuario di Santa Rosalia all’interno del quale dimorano i resti della Santa Patrona di Palermo e dove campeggia, tra le altre epigrafi, il ricordo di quel viaggio di Goethe a Palermo che iniziò il 2 aprile 1787.

Scarica Baldovino-Rosalia Sinibaldi in formato Word, mio breve monologo

 

L’antico stabilimento balneare detto Charleston (stile liberty e art nouveau), progettato dall’architetto Rudolf Stualker, doveva sorgere nella città di Ostenda in Belgio, ma venne spostato nella località di Mondello in virtù della maggior bellezza del paesaggio di quest’ultima. A partire dal 15 luglio del 1913 fa la sua bella figura nel bel mezzo del mare, al centro della spiaggia.

Mondello è un quartiere di Palermo che vive di turismo e di pesca legato territorialmente alla vicina Partanna, località nei tempi andati legata perlopiù all’agricoltura e alla pastorizia ed impreziosita da storiche ville ottocentesche, appartenenti ai nobili di allora. Per trovare a iosa le preziose ville in stile liberty di fine ottocento, bisogna invece calpestare il territorio della vicinissima Valdesi e della stessa Mondello.

Simmetricamente opposto al Montepellegrino sorge il Monte Gallo dove insiste una riserva naturale orientata, che arriva fino al mare e si sviluppa lungo la costa fino a Barcarello. Nella cima del Monte Gallo campeggia il semaforo di origine borbonica che fungeva da osservatorio aeronavale, all’interno del quale vive un eremita che si fa chiamare Isravele.

Insinuata tra i monti, salendo verso la Favorita e la Piana dei Colli, inizia la pianura, che ha favorito la nascita ed il successivo sviluppo urbanistico di Palermo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...