Eventi – Omaggio a Cielo d’Alcamo con gli Inni all’Amore a cura dell’Associazione Musikè

Castello dei Conti di Modica Alcamo.2
Castello dei Conti di Modica Alcamo

Appuntamento stasera 23 agosto 2019, alle ore 21.00, per tutti coloro che amano la poesia, la musica e le arti in generale presso  il Castello dei Conti di Modica di Alcamo e più in generale per chi vuol passare una bella serata all’insegna dell’armonia e della serenità.

Durante la serata verrà proposta una versione musicale inedita del Contrasto di Cielo d’Alcamo e gli inni all’amore più significativi di Dante, Petrarca, Shakespeare, accompagnati dalle musiche del compositore rinascimentale John Dowland.

Il tutto si svolgerà nella cornice naturale dell’atrio interno del Castello dei Conti di Modica impreziosito dall’ambientazione, dai figuranti in costumi dell’epoca medievale a cura dell’Associazione Musikè la cui direttrice artistica è Valentina La Colla.

“Sarà uno spettacolo molto particolare, in costumi e ambientazione medievale con testi e musiche originali dell’epoca” – così ci dice Eliana Di Prima che suonerà il flauto durante la serata.

Ingresso libero.

 

Eventi – La poetessa Letizia Tomasino è la protagonista della sesta serata di #calicidipoesieaisnello 2019.

Letizia Tomasino
Letizia Tomasino

Venerdì 30 agosto giungerà alla sua sesta serata il percorso culturale #calicidipoesieaisnello 2019, con la partecipazione della poetessa Letizia Tomasino. L’appuntamento per gli appassionati di poesia, è fissato alle ore 21.45 a piazza Santa Giovanna d’Arco a Isnello ed è l’ultimo dell’edizione dell’anno 2019 di Calici di Poesie a Isnello.

Anche in questa occasione protagonista assoluta della serata sarà la poesia, impreziosita dalle performance dell’autrice.

Moderano la serata il poeta palermitano Antonino Schiera e la presidente dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono Luciana Cusimano.

Si ringraziano per la collaborazione il Comune di Isnello la Proloco di Isnello, il gruppo Siciliando, l’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono.

Per conoscere l’intero programma che, ricordiamo si sviluppa nei mesi di luglio, agosto e settembre clicca qui.

Ingresso libero

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Eventi – Il poeta Roberto Crinò è il protagonista della quinta serata di #calicidipoesieaisnello 2019.

Roberto_Crinò
Il poeta Roberto Crinò

Venerdì 16 agosto giungerà alla sua quinta serata il percorso culturale #calicidipoesieaisnello 2019, con la partecipazione del poeta palermitano Roberto Crinò. L’appuntamento per gli appassionati di poesia, è fissato alle ore 21.45 a piazza Santa Giovanna d’Arco a Isnello.

Anche in questa occasione protagonista assoluta della serata sarà la poesia, impreziosita dalle musiche della Liquid moon acoustic project e da citazioni che arricchiranno la serata.

Moderano la serata il poeta palermitano Antonino Schiera e la presidente dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono Luciana Cusimano.

Si ringraziano per la collaborazione il Comune di Isnello la Proloco di Isnello, il gruppo Siciliando, l’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono.

Per conoscere l’intero programma che, ricordiamo si sviluppa nei mesi di luglio, agosto e settembre clicca qui.

Ingresso libero

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Eventi – Il poeta Mario Chichi è il protagonista della quarta serata di #calicidipoesieaisnello 2019.

Mercoledì 07 agosto giungerà alla sua quarta serata il percorso culturale #calicidipoesieaisnello 2019, con la partecipazione del poeta di Geraci Siculo Mario Chichi. L’appuntamento per gli appassionati di poesia, è fissato alle ore 21.45 a piazza Santa Giovanna d’Arco a Isnello.

Anche in questa occasione protagonista assoluta della serata sarà la poesia, impreziosita dalla chitarra e dalla voce dello stesso poeta.

Moderano la serata il poeta palermitano Antonino Schiera e la presidente dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono Luciana Cusimano.

Mario Chichi
Il poeta Mario Chichi

Si ringraziano per la collaborazione il Comune di Isnello la Proloco di Isnello, il gruppo Siciliando, l’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono.

Per conoscere l’intero programma che, ricordiamo si sviluppa nei mesi di luglio, agosto e settembre clicca qui.

 Ingresso libero

Eventi – Borderless. Sguardi senza confini dal 13 luglio al 13 settembre a Palermo [VIDEO]

Sabato 13 Luglio, alle ore 17.30 presso la Sala delle VerificheComplesso Monumentale dello Steri, Piazza Marina 61 a Palermo, è stata inaugurata la collettiva di fotografia, pittura e scultura dal titolo: Borderless. Sguardi senza confini sul tema dell’ integrazione dello straniero.

Video ufficiale della manifestazione

La mostra è stata curata da Graziella Bellone e organizzata in collaborazione con Flavia Alaimo. L’esposizione si articola in una sezione di 42 foto dal formato di cm 100×65, sia in bianco e nero che a colori, scattate in Italia e all’estero, dei 6 fotografi Patrizia Bluette, Gabriele Caruso, Zino Citelli, Giuseppe Costanzo, Massimiliano Ferro e Anna Mogavero, arricchita in questa occasione da una sezione di pittura e scultura che comprende 13 opere degli artisti Adriano Maraldi e Massimo Sansavini.

Scopo di questo evento è cambiare la nostra percezione del confine e dei luoghi di appartenenza , scoprirci e riscoprirci umani, interessati all’altro da noi per imparare a comprendersi e convivere in un mondo sempre più globalizzato e interconnesso.

Non è tolleranza, non è carità, non è altruismo, non è commiserazione… è aprire i propri occhi al mondo e scoprirlo con gli occhi dell’altro (Antonino Schiera)

Galleria Fotografica

L’ingresso è gratuito a partire da sabato 13 Luglio a venerdì 13 Settembre 2019.

Orari: dal lunedì al venerdì 10:00- 13:00 e 15:00-18:00

 

 

Eventi – La poetessa Cinzia Pitingaro è la protagonista della terza serata di #calicidipoesieaisnello 2019.

IMG_20190713_190941.jpg
Da sinistra a destra Giuseppe Manitta, Rosario Mazzola, Cinzia Pitingaro, Luciana Cusimano

Venerdì 19 luglio giungerà alla sua terza serata il percorso culturale #calicidipoesieaisnello 2019, con la partecipazione della poetessa castelbuonese Cinzia Pitingaro. L’appuntamento per gli appassionati di poesia, è fissato alle ore 21.30 a piazza Santa Giovanna d’Arco a Isnello.

Anche in questa occasione protagonista assoluta della serata sarà la poesia, impreziosita dalle musiche del Maestro Alessandro Barrovecchio (violinista) e del Maestro Nicola Rocco (fisarmonicista).

Moderano la serata il poeta Antonino Schiera e la presidente dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono Luciana Cusimano.

Francesca Luzzio, Giuseppe Manitta
Da sinistra Francesca Luzzio, Giuseppe Manitta

Avrete modo di conoscere una poetessa che sta riscuotendo un notevole successo grazie ai tanti premi poetici ricevuti ma anche per via dell’ultima sua produzione letteraria  dal titolo Come cristalli di sale – Il Convivio Editore che è stato presentato il 13 luglio scorso, presso l’atrio della Badia a Castelbuono. L’incontro è stato moderato dal giornalista Rosario Mazzola, direttore del periodico Suprauponti, con l’intervento oltre che dell’autrice, di Giuseppe Manitta, editore e critico letterario, di Francesca Luzzio, poetessa e critica letteraria e di Luciana Cusimano.

Si ringraziano per la collaborazione il Comune di Isnello la Proloco di Isnello, il gruppo Siciliando, l’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono.

 

 

Galleria fotografica dell’incontro del 12 luglio con Biagio Balistreri

 

Per conoscere l’intero programma che, ricordiamo si sviluppa nei mesi di luglio, agosto e settembre clicca quiIngresso libero

Eventi – Il poeta e scrittore Biagio Balistreri è il protagonista della seconda serata di #calicidipoesieaisnello 2019.

Biagio-Balistreri_4
Da sinistra Emanuele Drago, Biagio Balistreri, Alfredo Sant’Angelo

Venerdì 12 luglio giungerà alla sua seconda serata il percorso culturale #calicidipoesieaisnello 2019, con la partecipazione del poeta e scrittore Biagio Balistreri. L’appuntamento per gli appassionati di poesia, è fissato alle ore 21.30 a piazza Santa Giovanna d’Arco a Isnello.

Anche in questa occasione protagonista assoluta della serata sarà la poesia, impreziosita dalla lettura monologhi e citazioni celebri con la collaborazione di Luciana Cusimano, da quest’anno parte integrante e attiva nella realizzazione e nella conduzione della kermesse poetica estiva di Isnello.

Luciana Cusimano è un’operatrice culturale molto attiva nelle Madonie ed è presidentessa dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono. Nel suo profilo facebook si definisce instancabile lettrice, curiosa e attenta osservatrice, inguaribile ottimista, golosa impenitente.

Biagio_Balisteri_Antonino_Schiera
Biagio Balistreri e Antonino Schiera a Isnello

Avrete modo di conoscere uno scrittore di livello nazionale che affida ai lettori, attraverso la sua penna, poesie, romanzi ma anche recensioni e saggi. Già vincitore della VI edizione del prestigioso Premio Nazionale di Poesia Arenella città di Palermo, con la sua raccolta di poesie Il Fabbricante di parole. L’anno scorso ha presentato il suo romanzo epistolare L’inquilino della casa sul porto – Spazio Cultura Edizioni a Isnello.

Si ringraziano per la collaborazione la Proloco di Isnello, il gruppo Siciliando, l’Associazione Amici del Museo Civico di Isnello, l’attore siciliano Enzo Rinella e il fotografo Giacomino Scognamillo.

Ecco una galleria fotografica di Giacomino Scognamillo della prima serata di #calicidipoesieaisnello 2019 svoltasi venerdì 5 luglio, che ha avuto come protagonista la poetessa isnellese Maria Rosa Gentile:

 

Per conoscere l’intero programma che, ricordiamo si sviluppa nei mesi di luglio, agosto e settembre clicca qui.

Ingresso libero

Eventi – Spazio Cultura ancora una volta presente alla manifestazione culturale Una Marina di Libri, giunta alla sua X edizione [VIDEO]

Giunge alla sua X edizione il Festival del Libro Una marina di libri di Palermo. Colgo l’occasione per puntare i riflettori del blog su Nicola Macaione ideatore e promotore di Spazio Cultura Edizioni e sul poeta e scrittore Biagio Balistreri direttore della collana Spazio Cultura Narrativa.

Anche quest’anno Spazio Cultura partecipa a “Una marina di libri“, manifestazione che si terrà all’Orto Botanico dell’Università di Palermo dal 6 al 9 giugno, promossa dal CCN Piazza Marina & Dintorni e giunta alla sua decima edizione.

Saremo presenti con il nostro stand, dove si potranno trovare tutte le nostre pubblicazioni in vendita.

Il tema della decima edizione di “Una marina di libri” sarà “Isola/Isole”; il direttore artistico della manifestazione, Piero Melati, dichiara: “Abbiamo intenzione di trattarlo in tutte le sue declinazioni. L’isola come luogo di approdo e punto di partenza del viaggio, l’isola come porto sul mare contaminato da tutte le culture, l’isola che si irradia nel mondo e lo riceve, l’isola come ribellione alla chiusura.”

Per l’occasione verranno presentati, inoltre, alcuni nostri autori e le loro opere. A seguire, il calendario degli incontri:

Venerdì 7 giugno al Genio alle ore 21:00: “Letture Maledette”, reading di Estremamente semplice. Musica e Parole con Angelo Ganazzoli, Vicio Matta e Salvatore Nocera Bracco. Incursioni poetiche ironiche di Giovanna Corrao.

Sabato 8 giugno alla Fontana vasca delle Ninfee alle ore 18:00: “Incontriamo gli Autori”, presentazione della novità editoriale di Spazio Cultura Edizioni, Sotto le stelle di Roma” di Massimo Benenato, figlio di Franco Benenato in arte Franco Franchi. Saranno presenti, per un dialogo con l’autore, il giornalista Antonio Fiasconaro e il direttore editoriale Biagio Balistreri.

Domenica 9 giugno al Gymnasium alle ore 12:00: “Liber Liber”, presentazione del libro Il ragazzo che non voleva morire di Vincenzo Sacco. A dialogare con l’autore sarà Ivan Scinardo, direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Sarà presente l’editore Nicola Macaione, che presenterà la nuova collana editoriale Liber Liber.

Nicola Macaione dialoga con Biagio Balistreri a Spazio Cultura

Eventi – Isola di Pace 2019 – Poesia al Tramonto nell’ambito della manifestazione Amare l’Isola

Ho avuto il piacere, su sollecitazione dell’Assessore alla Cultura di Isola delle Femmine Anna Maria Lucido, di organizzare e coordinare un recital poetico dal titolo Isola di Pace 2019 – Poesia al Tramonto.

L’evento poetico è stato inserito nell’ambito di una serie di iniziative sportive, culturali e musicali organizzato dall’Amministrazione Comunale di Isola delle Femmine e dal gruppo di associazioni Asso Riunite Isola con l’obiettivo di valorizzare l’area prospiciente l’isolotto nella prospettiva di una sempre più stabile pedonalizzazione.

Ringrazio Giovanna Pirrotta tra le organizzatrici dell’evento Amare l’Isola, titolo dell’intera manifestazione, e il sindaco di Isola delle Femmine Stefano Bologna che era presente durante il reading poetico e tutte le persone che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione poetica.

 

I poeti presenti erano, oltre al sottoscritto,  Francesco Di Franco, Francesco Ferrante, Alessandra Imbrunnone, Emilia Merenda, Giuseppe Vermiglio. Alcune poesie sono state interpretate dall’attore Enzo Rinella. Ho avuto il piacere di interpretare una poesia del poeta di Isola delle Femmine Toti Lucido, in quanto impossibilitato per motivi personale ad essere presente.

Eventi – Quel genio di Caravaggio: il mistero di un capolavoro pittorico

Copia_Natività_Caravaggio
Copia della Natività del Caravaggio all’interno dell’Oratorio di S. Lorenzo

Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale, scriveva lo scrittore francese Marcel Proust in un suo aforisma. Di artistica dissacrante originalità non era scevro il grande Michelangelo Merisi in arte Caravaggio, che, pertanto, possiamo ringraziare per avere ridato vita al mondo per l’ennesima volta, secondo l’aforisma di Proust, attraverso le sue grandiose opere conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Un’originalità che spesso cozzava con la visione conservatrice frutto della secolarizzazione della chiesa, che già nel 1600 prevaleva sull’iconografia dell’epoca.

Una delle più importanti opere del Caravaggio, la Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi, è stata trafugata nell’ottobre del 1969 dall’Oratorio di San Lorenzo a Palermo. L’oratorio sorge nel centro storico della città ed è impreziosito dagli stucchi di Giacomo Serpotta che a partire dal 1700, periodo in cui l’artista palermitano vi lavorò, lo avvolgono in un abbraccio di grande pregio artistico.

Questi sono i pregiati ingredienti che, ben miscelati dagli organizzatori e dai protagonisti, hanno regalato un pomeriggio culturale di alto livello nella nostra città: un simposio dal titolo Quel Genio di Caravaggio a cura dello scrittore Maurizio Lucchese e della critica d’arte Valentina Gueci.

Riccardo_Lo_Verso
Il giornalista e scrittore Riccardo Lo Verso

Il numeroso pubblico presente ha assistito ad un interessante dibattito grazie ai qualificati interventi dei curatori del simposio; dello scrittore e giornalista Riccardo Lo Verso, autore del libro La tela dei boss; della giornalista Marianna La Barbera, attenta promotrice di eventi culturali; di Vincenzo Perricone (leggi mio post) presidente dell’associazione di promozione culturale Siciliando e di Ninni Terminelli, noto opinionista palermitano.

L’organizzazione criminale mafiosa siciliana è stata più volte nominata durante il simposio in quanto, sembra certo, che il furto sia stato commissionato da un non meglio identificato esponente mafioso, com’è nella natura della mafia, per fare soldi. Uomini appartenenti alla mafia con la patente di pentito in tasca, così come metaforicamente specificato da Riccardo Lo Verso, hanno ripetutamente parlato dello strano furto senza che vi sia stata la possibilità di ritrovare l’opera del Caravaggio, che ricordiamo è stata realizzata con olio su tela misurata in 268 x 197 cm. Va ricordato che anche il giudice Giovanni Falcone cercò di arrivare alla verità.

Non è escluso che i mandanti e gli esecutori del furto si siano resi conto successivamente del valore inestimabile della Natività del Caravaggio e che oggi possa essere nelle mani di qualche insospettabile. L’opera attualmente tra le più ricercate al mondo, non può essere esposta da chi la detiene e ci si domanda come mai non venga fatta ritrovare.

Si perché prevale l’ottimismo da parte di chi si occupa del caso, ma anche di chi ama l’arte in generale rispetto ad una visione pessimistica del caso, che non può tenere conto della possibilità che l’opera sia andata definitivamente distrutta.

Un gravissimo danno è stato perpetrato alla comunità italiana, siciliana e palermitana nello specifico, se si immagina quanti visitatori avrebbero fatto la coda nei 50 anni che ci separano dalla grave sottrazione della tela del Caravaggio. Un piccolo oratorio incastonato nel meraviglioso centro storico di Palermo impreziosito da due grandi artisti italiani: Caravaggio e Giacomo Serpotta.

Per chi volesse conoscere meglio i risvolti di questo giallo internazionale, consiglio la lettura del libro di Riccardo Lo Verso La tela dei boss Gruppo Editoriale Novantacento.

Galleria Fotografica