Le mie poesie – Viaggi lontano dalla terra madre di Antonino Schiera

Viaggi lontano dalla terra madre © di Antonino Schiera

È l'astro che accende
la volta profonda e nera
di incubi notturni e di viaggi
lontani dalla terra madre.

Sono brividi di freddo,
torpore notturno sul duro
giaciglio tra fiocchi di neve
e vortici di solitudine.

Nell'armadio intriso di polvere
una siringa nauseabonda di droga, 
assassina tra effluvi tracannati
di alcool trasparente che annega
torbidi e corrosivi pensieri
partoriti nel profondo sud.

Un idrante spegne l'incendio
di emozioni che caricano di livore
la mia sofferenza, soffocata
negli effluvi grigiasti
di una sigaretta sotto il cielo
e nel rumore assordante
di un treno merci.

È il ricordo di ormai lontane
sensazioni, vivificate dal fascio
giallognolo e tetro di un lampione
che illumina il gelo
insinuatosi nel mio cuore.

Antonino Schiera 

SCIABORDIO VITALE SOTTO IL CIELO PLUMBEO (Il Convivio – Aprile 2021) raccolta di poesie di Antonino Schiera

Intraprendendo un personale percorso, incentrato sulla lettura di quanto scorre sotto i suoi occhi, il Poeta guarda e scandaglia la propria interiorità, sprofondando nei meandri dell’Io. Attraverso suggestive immagini, con grande naturalezza intride i suoi versi di emozioni, di ricordi, di sensi d’amore verso la propria partner, in una variegata problematica dell’esistere espressa con delicate metafore e squarci descrittivi, in cui gli eventi naturali, come albe e tramonti, promanano luce di poesia.

10,00 €

Le mie poesie – A te mamma di Antonino Schiera

A te mamma © di Antonino Schiera

A te mamma generatrice
di sentimenti e amori,
di pensieri e parole tessitrice
e di immarcescibili ardori.
Il tempo è ormai sbiadito
di colori, ricordi e sensazioni,
sgrani il rosario dalla vita ordito,
con i tuoi occhi ci emozioni.

SCIABORDIO VITALE SOTTO IL CIELO PLUMBEO (Il Convivio – Aprile 2021) raccolta di poesie di Antonino Schiera

Intraprendendo un personale percorso, incentrato sulla lettura di quanto scorre sotto i suoi occhi, il Poeta guarda e scandaglia la propria interiorità, sprofondando nei meandri dell’Io. Attraverso suggestive immagini, con grande naturalezza intride i suoi versi di emozioni, di ricordi, di sensi d’amore verso la propria partner, in una variegata problematica dell’esistere espressa con delicate metafore e squarci descrittivi, in cui gli eventi naturali, come albe e tramonti, promanano luce di poesia.

10,00 €

Il Salto della Quaglia – Il Commissario Montalbano: l’evoluzione di un personaggio fuori dagli schemi [VIDEO]


Il Commissario Montalbano: l’evoluzione di un personaggio fuori dagli schemi di Antonino Schiera

Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere, si intitola Il Commissario Montalbano: l’evoluzione di un personaggio fuori dagli schemi

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Il Salto della Quaglia – Ciak non si gira [VIDEO]


Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere, si intitola Ciak non si gira

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Il Salto della Quaglia – Il negazionismo al tempo della pandemia [VIDEO]


Il negazionismo al tempo della pandemia di Antonino Schiera su Il Salto della Quaglia

Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere, si intitola Il negazionismo al tempo della pandemia.

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Il Salto della Quaglia – I nuovi perché nel tempo della pandemia e la nuova rinascita [VIDEO]


Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola I nuovi perché nel tempo della pandemia e la nuova rinascita. Un titolo impegnativo con una trattazione che spero sia esaustiva da parte mia. All’interno dell’articolo mi avvalgo, citandolo, di un testo musicale del grande cantautore siciliano Franco Battiato, che in questi giorni compie gli anni e al quale vanno i miei saluti.

I nuovi perché nel tempo della pandemia e la nuova rinascita di Antonino Schiera

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Il Salto della Quaglia – Pompei: ritrovamenti mai visti in un periodo storico mai visto prima [VIDEO]


Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola Pompei: ritrovamenti mai visti in un periodo storico mai visto prima.

Pompei: ritrovamenti mai visti in un periodo storico mai visto prima di Antonino Schiera

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Il Salto della Quaglia – Festival di Sanremo al tempo del Coronavirus: era proprio necessario? [VIDEO]


Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola Festival di Sanremo al tempo del Coronavirus: era proprio necessario?

Festival di Sanremo al tempo del Coronavirus: era proprio necessario?

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line Il Salto della Quaglia clicca qua.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Ti consiglio un libro – La percentuale dell’angelo (Algra editore) romanzo dello scrittore e promotore culturale Orazio Santagati.

La percentuale dell’angelo di Orazio Santagati – Recensione di Antonino Schiera
Copertina de La percentuale dell’angelo di Orazio Santagati

«Con un’imprevista e fulminea intuizione, capii che quel testo misterioso, La percentuale dell’angelo, aveva a che fare proprio con il tempo e la memoria. E mi parve di ricordare il senso che fino a quel momento mi era sfuggito». Inizio la mia recensione riportando la breve sintesi, che l’autore ha inserito nella quarta di copertina di questa sua nuova opera.

Analizzando il testo è facile intuire che l’elemento tempo ha un ruolo fondamentale nel dipanarsi del romanzo, insieme all’intuito, all’amore, alla passione, all’azione, al mistero. L’autore nel suo racconto dispone nel grande tavolo della vita una serie di elementi che spingono il lettore a giungere alla fine del libro, perché finalmente venga districato l’intreccio, la matassa di avvenimenti insiti nella storia.

Orazio Santagati oltre che ad essere scrittore è anche aforista e nel racconto questa sua caratteristica viene messa in risalto, grazie al perfetto incastro di alcuni suoi aforismi che in questo caso risultano articolati e ben strutturati: <<La vita biologica è un desiderio in respirazione, che si manifesta attraverso la circolazione sanguigna, negli spasmi muscolari, negli umori dell’affetto. La vita è rivelazione e soppressione di emozioni, energia attiva e reattiva che si esprime in un ricordo non ancora evocato…>>.

Gerico Mancini e Isabel sono i protagonisti principali del romanzo che, tra un avvenimento e l’altro, vivono una meravigliosa storia d’amore di quelle che tutti noi vorremmo entrasse a fare parte della nostra vita. Molti sono gli elementi autobiografici che l’autore spennella, utilizzandoli come fine cesellatore nella creazione del personaggio, che risulta pertanto essere realistico. Realismo e una buona dose di fantasia, invenzioni e creatività che convivono perfettamente nel romanzo. Del resto Orazio Santagati ci aveva già abituati, nel suo precedente romanzo Ericlea edito da Castelvecchi, a vivere una storia immaginifica unita a elementi realistici.

Frederick Forsyth noto come autore di spy-story come Il giorno dello sciacallo e Il quarto protocollo, è uno dei miei autori viventi preferiti. Il riferimento nasce dal fatto che nella lettura del romanzo di Orazio Santagati, ho più volte piacevolmente vissuto sensazioni e atmosfere simili a quelle create dallo scrittore britannico. Un motivo in più per inserire La percentuale dell’angelo nella biblioteca del cuore dopo attenta lettura.

Il Salto della Quaglia – Teatro: culla della cultura. Riflessioni tra passato e presente. [VIDEO]


Teatro: culla della cultura. Riflessioni tra passato e presente di Antonino Schiera

Ciao come racconto nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola Teatro: culla della cultura. Riflessioni tra passato e presente.

Per leggere il mio articolo sul giornale on-line clicca qua.

Antonino Schiera, un autore attento che sa osservare.

Ringrazio sentitamente la scrittrice Giovanna Fileccia che ha voluto intervistarmi nel suo blog Io e il Tutto che mi attornia.

GIOVANNA FILECCIA Io e il Tutto che mi attornia

Intervista a cura di Giovanna Fileccia

Scrittore, poeta e promotore culturale. Attento osservatore del vasto panorama letterario, culturale e non solo. Analitico nel trattare argomenti di attualità. Lo scorso anno, insieme a Marianna La Barbera, ho avuto il piacere di presentare la sua terza raccolta poetica Meditare e sentire . Il Convivio 2019, (il video qui). Antonino Schiera cura il suo blog Riflessioni d’autore all’interno del quale molti di noi artisti siamo protagonisti. La mia idea di intervistare Antonino Schiera parte dal voler dare voce a un autore che molto si spende per gli altri. Quindi lo ringrazio per aver accettato di giocare a io chiedo e tu rispondi e inizio con la prima domanda:

Antonino, per te la poesia è una meta, un viaggio o un punto di partenza?
La tua è una domanda che si presta a diverse interpretazioni e mi piace risponderti che in fondo…

View original post 669 altre parole

Ti consiglio un libro – La gondola dei folli (Spazio Cultura) di Franca Alaimo [VIDEO]

Video introduttivo alla mia recensione del romanzo La Gondola dei folli di Franca Alaimo

Copertina

Delf è una cittadina olandese circondata dai canali, nota anche per le ceramiche blu e bianche, che sorge a sud del paese dei tulipani. Venezia, denominata anche la Serenissima, è la ben nota città dei ponti e dei canali sui quali si affacciano palazzi monumentali e gotici. Ma cosa unisce le due città nel romanzo La gondola dei folli della scrittrice palermitana Franca Alaimo? La risposta la potrete trovare all’interno del libro edito da Spazio Cultura e preferisco non svelarla per non togliervi il gusto della scoperta di un libro che, attraverso la narrazione, accompagna il lettore nelle suggestive atmosfere della città lagunare, nell’arco temporale costituito da tre notti.

Il racconto ricamato con eleganza da Franca Alaimo è una sorta di magico excursus storico temporale che ha come protagonista una ragazzina, Franziska, che incontra nottetempo alcuni personaggi e artisti del passato. Si instaura, così, un dialogo con loro, che ne mette in evidenza le paure, le frustrazioni e alcune verità nascoste, con una veloce incursione nel presente, quando la ciurma di amici incontra idealmente, perché lo cita, uno scrittore contemporaneo, Guglielmo Peralta.

Il romanzo di Franca Alaimo è una sorta di veloce analisi psicologica collettiva che nasce dal profondo amore verso l’arte di Franziska, interesse ereditato dal padre il professore Arturo Meneghetti. Non mancano i riferimenti alla famiglia quando nel racconto compare il barattolo di vetro a forma cilindrica di Elsa, la nonna della protagonista, che nella storia rappresenta il deus ex machina, tanto caro agli autori delle tragedie greche, che toglie dagli impicci Franziska e gli altri. Il racconto di Franca Alaimo ha anche il pregio di far vivere o rivivere al lettore le atmosfere della laguna veneziana con precisi riferimenti toponomastici e per chi ama i pittori fiamminghi, come me, offre un importante riferimento artistico degno di essere approfondito.

Molto interessante, infine, è la scelta della copertina del libro che raffigura un quadro di Casimiro Piccolo di Calanovella, Spiriti elementali in barca, scelta azzeccata che tradisce le origini siciliane di Franca Alaimo, permettendoci così una sorta di volo pindarico pittorico, da nord a sud, da un periodo storico ad un altro, che assume carattere di arricchimento della conoscenza dei lettori.

Antonino Schiera

Il Salto della Quaglia – Il mondo si è fermato e la zuppa di plastica. [VIDEO]


Il mondo si è fermato e la zuppa di plastica di Antonino Schiera ne Il Salto della Quaglia

Ciao come spiego nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola Il mondo si è fermato e la zuppa di plastica. Il titolo dell’articolo è in parte provocatorio e le mie considerazioni conducono ad un’interessante riflessione della psicologa palermitana Rosangela Piazza. Non prima, però, di avere parlato della zuppa di plastica qualcosa di nuovo che sta creando grossi problemi al nostro pianeta.

L’articolo contiene al suo interno una chicca, ovvero la possibilità di leggere un mio monologo dal titolo Guerra intestina che ha come protagonista quel mostriciattolo che abbiamo battezzato coronavirus. Clicca sul link che segue per leggermi. Grazie e arrivederci.

Buona lettura, clicca qua.

L’angolo di Cettina Giallombardo – Ficarra paese siciliano dei Nebrodi e Antonino Schiera, un incontro poetico.

Il giorno 19 settembre del 2020 si è svolta all’interno di Palazzo Milio nel meraviglioso paese di Ficarra in provincia di Messina, la presentazione della mia terza raccolta di poesie Meditare e Sentire (Il Convivio Editore – 2019). Promotrice e moderatrice dell’evento culturale è stata la professoressa Cettina Giallombardo. A lei vanno i miei personali ringraziamenti, ma anche i miei complimenti per quanto di importante ha già sviluppato nel territorio e nella scuola dove insegna e per quanto ha in mente di fare, in virtù di un reale e sincero interesse verso i libri e le arti in generale. Apprezzabili iniziative che si innestano perfettamente con la vocazione turistica e culturale di Ficarra e del territorio circostante. Ringrazio anche la scrittrice, professoressa Antonella Ricciardo Calderaro che è intervenuta con una apprezzata disamina delle poesie e la professoressa Nunziatina Raffaele brava interprete delle stesse. Il pomeriggio culturale ha visto la gradita partecipazione del sindaco Gaetano Artale e dell’assessore alla cultura Mauro Cappotto. Il tutto con la preziosa organizzazione di Rosetta Messina, Tiziana Rasizzi, Giovannino Ridolfo, Emilia Rossorollo del locale ufficio turistico. A seguire pubblico una interessante riflessione di Cettina Giallombardo.

Antonino Schiera


Nell’anno appena trascorso, a causa dell’emergenza coronavirus, siamo stati costretti a cambiare le nostre abitudini e il nostro stile di vita.
Dopo un periodo in cui tutto si è fermato, io ritengo che ognuno di noi abbia percepito in modo chiaro quali siano le cose importanti della vita.
Confrontandomi con parecchie persone, ho scoperto che in quei mesi si è letto moltissimo, cosa che ho fatto anch’io e tra le tante letture ho appreso che c’è un’arte giapponese chiamata Kintsugi – letteralmente riparare con l’oro – che consiste nell’incollare i cocci della ceramica con lacche e metalli preziosi. Le crepe degli oggetti non vengono nascoste, ma diventano di valore. Per oggetti unici, che portano i segni della propria vita. Ecco, io credo che dopo il virus saremo tutti come quegli oggetti preziosi. Feriti, ma più consapevoli e più forti.
Fortunatamente nei mesi estivi, con tutte le precauzioni e il rispetto massimo delle regole, la cultura ha ripreso a circolare nelle piazze, nelle ville, nei palazzi dove le presentazioni di libri hanno costituito dei momenti entusiasmanti e di grande interesse. Uno di questi momenti è stato quello vissuto nel mese di settembre del 2020 a Ficarra, con il poeta e scrittore Antonino Schiera.
Ficarra è un piccolo borgo sui Monti Nebrodi che ha fatto della cultura, dell’arte e delle tradizioni un fulcro fondamentale, un caposaldo su cui basare il proprio futuro. Ficarra è il paese in cui ha soggiornato per molti mesi Giuseppe Tomasi di Lampedusa insieme ai cugini Piccolo di Calanovella, per sfuggire ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. In questo luogo ricco di paesaggi incantevoli, di angoli di storia inesplorati, di personaggi caratteristici della società contadina del tempo, Giuseppe Tomasi ha trovato diversi elementi sviluppati poi nel suo romanzo capolavoro, Il Gattopardo.

Ficarra vantava l’esistenza di un convento dei Frati Minori Osservanti di San Francesco (detto oggi Convento dei Cento Archi), che ospitava la seconda biblioteca di Sicilia dopo Palermo, con ottocentoventotto volumi. A Ficarra, tra le tante opere d’arte, possiamo ammirare una statua dell’Annunziata di Antonello Gagini e un polittico della scuola di Antonello da Messina. A Ficarra possiamo trovare ancora moltissimi palazzi nobiliari con grandi saloni, arricchiti dagli stemmi delle varie casate, circondati da vicoli stretti  e pittoreschi. E in uno di questi palazzi, appunto, in un’atmosfera di fine estate molto suggestiva, si è svolto l’incontro con Antonino Schiera.
Il poeta è stato a Ficarra per presentare la sua silloge Meditare e sentire edita da Il Convivio nel 2019, una raccolta di versi che ben si sono allineati, come in una osmosi, con il magico paesaggio circostante: verdi vallate che incontrano il mare, pale di fico d’india che resistono alla siccità, discese che picchiano, salite che ansimano. La sua poesia in cui la natura e il paesaggio veicolano forti emozioni, è un percorso di ricerca dedicato ai temi dell’amore. Un sentimento, questo, che viene declinato in tutte le sue varianti: dagli elementi naturali agli aspetti del quotidiano, dalla riflessione su se stessi alle relazioni con gli altri e con il mondo.
Le sue composizioni fanno immergere il lettore in atmosfere particolari che conducono alla contemplazione della natura e all’esaltazione della vita. 

Un incontro veramente interessante, dunque, all’insegna di quella poesia che tocca direttamente le corde del cuore.

Cettina Giallombardo

Galleria fotografica del pomeriggio culturale a Ficarra

Il Salto della Quaglia – Cultura e social network: progressione o regressione?

Cultura e social network: progressione o regressione?

Ciao come spiego nel video, l’articolo che ti invito a leggere si intitola social network: progressione o regressione? Puoi ben immaginare che la domanda è molto attuale, in quanto a livello planetario moltissimi di noi utilizziamo i social network per i più svariati e talvolta originali motivi. Continua pertanto la mia collaborazione con il sito d’informazione Il Salto della Quaglia diretto da Angelo Barraco. Clicca sul link che segue per leggermi. Grazie e arrivederci direi.

Una tantum
Mensile
Annuale

Donazione una tantum

Donazione mensile

Donazione annuale

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

O inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente