Le mie poesie – Colgo un fiore

Colgo un fiore © di Antonino Schiera
Su quel declivio
nasce un fiore
lo cogli 
e ti ritrovi tra le mani
la corolla dell'amore.
 
La detergi con le lacrime
di un tempo andato
nebuloso, sbiadito
con il piglio in seno
di nuovo vitale afflato.
 
È il degradare del monte
verso il mare, 
Sono i pensieri
traghettati da Caronte, 
… si nutrono 
di nuova linfa. 
 
E poi baci, carezze 
e anelati sospiri
dentro un sogno 
divenuto carico di certezze,
su vellutati petali di rose
 
Tramonta il sole, 
sorge la luna, 
accompagna la notte
nel solitario cammino,
che diviene sorriso. 
 
E poi ti amerò 
sottratto al buio
di una sterile vita.
Senza nessun indugio
sguaino la durlindana. 
 
Ma è dolce il tuo silenzio
nella notte insonne
punteggiata dalle lampare
di stanchi pescatori di anime
chini sulle reti. 
 
È il mutare delle stagioni, 
il mulinare del freddo vento, 
l'ardere del sole sull'arida terra. 
Unico, irripetibile momento
di felicità matura sul grembo
di aridi e penosi arbusti
che divengono sorrisi,
che divengono desideri, 
non più irrealizzati. 
 
Antonino Schiera

Nel mese di giugno 2021 ho pubblicato con la casa editrice Libero Marzetto il mio primo racconto autobiografico dal titolo La valigia gialla. Se vuoi acquistarne una o più copie clicca qua per accedere nella pagina di vendita della casa editrice.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...