Ribloggato – Da Giosuè Carducci a Eugenio Montale: il topos del treno simbolo di progresso, di Maria Grazia Ferraris

Originally posted on LA PRESENZA DI ÈRATO:
Il treno, la novità progressista di fine Ottocento, aveva ispirato al giovane Carducci l’Inno a Satana, pubblicato nel 1865, dove era esaltato come simbolo stesso del progresso e della modernità: Un bello e orribile mostro si sferra, corre gli oceani, corre la terra: corusco e fùmido come i…

Sondaggi – Scegli il tuo poeta preferito tra quelli elencati

Ciao nell’elenco ho inserito i principali poeti italiani dell’Ottocento e grazie al sondaggio che trovi sotto puoi scegliere il tuo preferito. Si può esprimere un solo voto per persona e mi raccomando condividi il post ai tuoi amici in modo da avere un risultato significativo. Ugo Foscolo (1778 – 1827) Giacomo Leopardi (1798 – 1837Continua a leggere “Sondaggi – Scegli il tuo poeta preferito tra quelli elencati”

Poesie – Sul Monte Mario di Giosuè Carducci

Originally posted on Cantiere poesia:
Solenni in vetta a Monte Mario stanno nel luminoso cheto aere i cipressi, e scorrer muto per i grigi campi mirano il Tebro, mirano al basso nel silenzio Roma estendersi, e, in atto di pastor gigante su grande armento vigile, davanti sorger San Pietro. Mescete in vetta al luminoso colle,…