Appuntamenti – Giornata Mondiale della Poesia il 21 marzo prossimo

Mancano ormai pochi giorni all’appuntamento del 21 marzo giornata nella quale si celebra la Giornata Mondiale della Poesia e che risulta essere la ricorrenza della nascita di Rosa Balistreri e di Alda Merini. Il 21 marzo è anche considerato convenzionalmente  il primo giorno di primavera, anche se va precisato che l’effettiva data dell’equinozio astronomico può variare tra il 19 e il 21 marzo.

La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999.  Nasce per rappresentare “l’incontro tra le diverse forme della creatività, affrontando le sfide che la comunicazione e la cultura attraversano in questi anni”, ha destto Giovanni Puglisi, già presidente della Commissione Nazionale Italiana UNESCO. “Tra le diverse forme di espressione, infatti, ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come ad un luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica”.

Tantissime in Italia e nel mondo le iniziative che celebrano questa giornata, mentre impazza sui social network l’hashtag #WorldPoetryDay e la Poesia per un giorno sembra godere delle attenzioni che meriterebbe ogni giorno dell’anno.

Domenico_Ortolano_Beatrice_Amato_Ugo_Arioti
Un momento poetico alla Biblioteca Comunale di Brancaccio con Domenico Ortolano e i poeti Beatrice Amato, Ugo Arioti

Vi segnalo alcune iniziative a Palermo  organizzate da Spazio Cultura a cura del poeta Nicola Romanodal professore e poeta Tommaso Romano presso l’Hotel Joli e da Domenico Ortolano, presidente dell’Associazione Castello e Parco di Maredolce, presso la Biblioteca Comunale di Brancaccio.

360 gradi di bellezza – Piano della Cattedrale a Palermo.

Siamo a Palermo in una una mattinata di gennaio, uggiosa e con una luce tenue. Precisamente nel cortile prospiciente l’ingresso meridionale della Cattedrale di Palermo. Questo è un 360 gradi di bellezza che racchiude dentro di se l’architettura, l’arte e l’ingegno umano stratificato nei secoli. Buona visione!

 

La cattedrale metropolitana primaziale della Santa Vergine Maria Assunta, nota semplicemente come Cattedrale di Palermo, è il principale luogo di culto cattolico della città di Palermo e sede vescovile dell’omonima arcidiocesi metropolitana.

A partire dall’anno 2015 fa parte del Patrimonio dell’Umanità (Unesco) e ricade all’interno dell’Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale. Questa particolare e centrale zona di Palermo ricade nel quartiere denominato Cassaro Alto, ricchissima di testimonianze storiche, ville e giardini.
Una delle caratteristiche della Cattedrale di Palermo risiede nel fatto che al suo interno sono tumulati i resti di grandi re, condottieri e loro consorti della Palermo antica (Medioevo) tra questi: Ruggero II, Federico II di Svevia, Enrico VI, Costanza d’Altavilla, Costanza d’Aragona.
Attorno alla Cattedrale di Palermo, sorgono antiche dimore private e importanti edifici che ospitano istituzioni religiose e laiche tra le quali la sede dell’Arcidiocesi Metropolitana; la sede del liceo classico Vittorio Emanuele II, il più antico della città di Palermo e della Sicilia; il Museo di Palazzo Asmundo, villa seicentesca di pregiata fattura;