Incontri in linea – Le Botteghe Letterarie: la scrittrice Francesca Luzzio dialoga con Marco Rizzo autore del libro La lezione dell’elefante. Organizzazione di Maurizio Zacco dell’Associazione Cassaro Alto [VIDEO]

Ricevo e pubblico volentieri la recensione che la scrittrice Francesca Luzzio ha dedicato al libro di Marco Rizzo, La lezione dell’elefante, Navarra Editore dicembre 2020.

La scrittrice Francesca Luzzio

Il romanzo, La lezione dell’elefante, già nel titolo rivela la valenza semantica implicita nel testo: resistere ed avere coraggio, non desistere di fronte alle difficoltà e alle avversità che la vita presenta, così come ha fatto l’elefante della leggenda che il protagonista Sekou ha letto in un antico libro di suo zio Kidane.
Strutturalmente il romanzo presenta due fabule che procedono parallele e solo alla fine convergono in un lieto fine che segna l’incipit di una nuova vita.
A Timbuctu, Sekou, finite le lezioni presso la moschea, non si reca al mini-market del padre per aiutarlo, ma dallo zio perché affascinato dalla sua biblioteca, dai libri che essa contiene, dalla musica e dagli strumenti che egli suonava, ma presto tutto ciò è destinato a finire: i Jihadisti occupano la città e anche le biblioteche vengono bruciate, tuttavia il ragazzo non si arrende al futuro funesto che lo attende e con il suo zaino che contiene il tesoro che lo zio gli aveva lasciato, parte e riesce a cambiare il suo destino.
Il prologo, i tre interludi e l’epilogo hanno per protagonista Sekou, i capitoli
interposti, anche loro con titoli che colgono il significato degli eventi in essi narrati, la storia della sua famiglia e della sua città.
Il narratore è in posizione eterodiegetica, ma adotta il punto di vista del protagonista nel trattare quel particolare momento storico, mentre è onnisciente quando la narrazione riguarda il viaggio del giovane.
La disposizione parallela degli eventi, di cui si è già detto, fa sì che la dimensione temporale subisca un’alterazione dell’ordine cronologico reale, lo scrittore infatti, manipola gli eventi e li pone in un ordine fittizio che vede scorrere parallelamente il presente e il passato, il qui e l’altrove che inizialmente può confondere il lettore nell’interpretare i fatti e nel porli nell’adeguata correlazione.
Gli eventi di Tinbuctu non solo hanno ispirato Charlie English nella scrittura del romanzo, I ladri di libri, ed. Mondadori , ma anche un film piuttosto famoso Tinbuctu (Abderrahmane Sissak, 2014), come nota lo stesso autore nella nota finale.

Lo scrittore Marco Rizzo

Sebbene gl’Italiani emigranti a fine Ottocento e sino alla prima metà del secolo scorso siano stati numerosi e ciò dovrebbe creare un’empatia almeno emotiva e sentimentale negli scrittori attuali verso i migranti dal continente africano e dall’est europeo, tuttavia la produzione letteraria su tale fenomeno è pressoché assente , se si prescinde dai romanzi Il Polacco lavatore di vetri di Albinati e Gli Sfiorati di Veronesi; a loro, ora possiamo aggiungere La lezione dell’elefante di Marco Rizzo che, come i suddetti scrittori, ha cercato di dare giusto spessore a queste persone, spesso vittime di pregiudizi.

Francesca Luzzio

Video dell’incontro sul canale social Facebook tra Francesca Luzzio, Marco Rizzo e Maurizio Zacco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...